Sisma di Amatrice: L'Aquila Calcio vicina alla popolazione

Tutta la società del capoluogo stretta intorno ai cittadini coinvolti dal terremoto
 di Franco Frateloreto  articolo letto 245 volte

Le forti scosse di terremoto avvenute questa notte nella provincia di Rieti, che hanno provocato moltissimi danni agli immobili e un numero non ancora definito di vittime, ha suscitato i brutti ricordi del capoluogo abruzzese risalenti al 6 aprile 2009, quando ad avere la peggio furono proprio gli abitanti dell'Aquila.
La squadra rossoblu', in ritiro negli alloggi messi a diposizione dallo stato, subito dopo il sisma, si è catapultata in strada impaurita dalle scosse, mentre il sindaco Cialente ha subito dichiarrato di voler mettere a disposizione gli stessi appartamenti per la popolazione di Amatrice.

l'intera società abruzzese invece si stringe intorno agli abitanti dei territori coinvolti. inoltre, alcuni giocatori hanno voluto mostrare la loro solidarietà attraverso i social. Uno dei primi è stato l'attaccante Massimo Ganci, che in due righe ha rassicurato amici e familiari delle sue condizioni, ma nello stesso attempo ha lanciato un messaggio d'aiuto per i terremotati.
Infine, anche il tecnico Morgia ha voluto lasciare una nota di solidarietà: "Vicino a chi purtroppo non ha solo avuto paura ma che ha perso tutto ed ha avuto vittime in famiglia”.